Passa ai contenuti principali

Quo vadis bello?

L’aspetto delle cose varia secondo le emozioni; e così noi vediamo magia e bellezza in loro, ma, in realtà, magia e bellezza sono in noi.
Così cita l’aforisma di Kahlil Gibran sulla bellezza. Che cos'è davvero la bellezza? Non è semplice dare una risposta.
Il concetto di bellezza si evolve nel corso del tempo. Oggi si trova  forse nella fase meno piacevole.
 Per la massa bello è il volto stereotipato di una donna, le sue forme eloquenti ai canoni del momento. Bello è un seno rifatto, bello è un uomo muscoloso, bella è un'auto di lusso.
Con il tempo è andato sgretolandosi il vero significato della bellezza, che va scemando sempre più dall’ opinione soggettiva a quella oggettiva. Bellezza equivale ormai a perfezione esteriore e null'altro. Diventa quindi doveroso chiedersi dove sia finito il vero senso del bello. Quel bello che fa battere il cuore, che toglie il respiro,che emoziona.
Se l’idea di bellezza materiale ha raggiunto il picco massimo nella cultura di massa, dove andremo a finire?
J.M.

Google+ Badge