Passa ai contenuti principali

La gente


Calda è la luce che intravedo da questa cupa cavernai circondata da balocchi e veleni di mille colori. Essenze di cacao, lavanda e vaniglia. Una fiumana arginata di anime che rincorrono la tendenza del momento ed io ferma a guardare le persone dai piedi alle ginocchia... Piedi sporchi, piedi pitturati, piedi curati, piedi sformati, piedi giganti o piedi piccoli. Piedi vestiti con sandali di cuoio, sandali di mille colori. Alzo la testa e guardo i volti. Mi accorgo di vedere gente mai vista prima. Sono pur sempre uguali a me: due occhi, un naso, una bocca, due orecchie e chiaramente una testa. Eppure ognuna di quelle persone è un frullato di forme diverse. Mi incanto a guardare le magnificenze della vita. Non importa se Dio o semplici processi cellulari hanno creato gli esseri umani. Mi accorgo che nonostante tutto sono meravigliosi e perfetti nella loro stranezza.Quindi mi domando e dico: questo significa prendere coscienza di se stessi? Ai posteri l'ardua sentenza...

Google+ Badge

Post popolari in questo blog