Passa ai contenuti principali

Penne rigate alle mandorle: amore a prima vista

Storie in rosa di viaggi e di cibo.
Un giorno, una mandorla e una pennetta si incontrarono.  Fu subito amore. 
Cari naviganti e cari prosumer,

in questo post condivido con voi una ricetta che ho ideato per provare a cucinare un piatto alternativo, ma gustoso e non pesante: le penne rigate alle mandorle.





Tempo di preparazione: 20 minuti

Facilità:  alta

Ingredienti:

Mandorle sgusciate con o senza buccia a seconda delle vostre preferenze

Penne rigate (per la quantità regolatevi in base al numero di persone)

Olio extra vergine d'oliva

Acqua

Pancetta tagliata a cubetti

Aglio

Vino bianco

Parmigiano grattugiato

Sale

Mozzarella o provola

Una foglia di basilico


Strumenti:

Una padella

Una pentola per bollire le penne rigate

Un tritatutto

Mestolo e cucchiaio di legno



Procedimento: 

Versare due cucchiai di olio extravergine d'oliva nella padella e aggiungere l'aglio tagliato a pezzettini e la pancetta e soffriggere a fuoco lento per qualche minuto.



Nel frattempo, tritate leggermente le mandorle, facendo in modo di non farle trasformare in polvere. Togliete l'aglio dalla padella e, lontano dal fuoco, aggiungete pian piano le mandorle, riponete la padella sul fuoco,  salate nel giusto e lasciate cuocere aggiungendo mezzo bicchiere di vino bianco. Quando il sughetto comincia a seccarsi, aggiungete un po' d'acqua tiepida.
Mentre aspettate che le penne rigate siano cotte, tagliate la mozzarella o la provola a cubetti e tenente vicino parmigiano e basilico.
Un minuto prima che scada il tempo di cottura, scolate le pennette, versatele nella padella con il sugo di mandorle, unite la mozzarella o la provola, un cucchiaio di parmigiano e mescolate. Servitele in un piatto fondo e, se vi va, aggiungete una foglia di basilico.


Buon appetito!


Google+ Badge