Passa ai contenuti principali

Una mamma blogger per caso: Mariagrazia Cericola

Trovate questa specialità e tante altre sul profilo IG
di Mariagrazia Cericola.
Instagram sta diventando il social preferito dalle mamme internaute, che ogni giorno ci inteneriscono con le storie quotidiane dei propri bimbi e ci fanno deliziare gli occhi con foto di ricette squisite. A volte, più delle parole, o meglio dire delle foto, contano i fatti. Lo sa bene Mariagrazia Cericola, una fata coraggiosa molto sensibile e profonda, che ho definito una mamma blogger per caso. 









E poi, arrivò il principe azzurro...

Pizza a forma di cuore per San Valentino
Come sempre accade alle fate coraggiose, il viaggio virtuale di Mariagrazia Cericola, inizia per caso, grazie al supporto delle sue quattro figlie, che l’hanno spronata a mettersi in gioco nelle sue abilità culinarie. Non è finita qui. Avete presente i film dove, solo a un certo punto della propria vita, la protagonista scopre di essere una principessa o di avere un potere speciale? La storia della nostra fata coraggiosa è molto simile.  
Per anni, lei, la cucina e i fornelli non avevano molto da dirsi e poi, è arrivato il principe azzurro che le ha fatto scoprire le sue doti di cuoca provetta:


«Un giorno è arrivato lui, l'amore della mia vita! Sua madre era un'artista in cucina, non c'era piatto che non le riuscisse bene, non c'era dolce che non fosse un capolavoro! Mi si è aperto un mondo! Ho iniziato a provare anch'io, un passo alla volta, con la paura di non essere all'altezza. Mio marito è il mio più grande alleato: insieme ci siamo messi in cucina e abbiamo cucinato, seguendo il nostro istinto, secondo il nostro gusto...ed abbiamo servito i nostri piatti con cura ed attenzione, come se avessimo un ospite a pranzo. La nostra tavola è sempre apparecchiata con semplicità ma allo stesso con cura».


Se avessi uno specchio parlante come quello di una famosa fiaba, che cosa vorresti sentirti dire?
Si, grazie. La gradisco una fetta di torta.



«Se avessi uno specchio parlante vorrei sentirmi dire 'Maria Grazia, complimenti per l'ottimo lavoro che hai fatto con le tue figlie' loro sono il mio più grande successo! Ad un certo punto della mia vita ho dovuto fare una scelta tra la carriera e la famiglia. Non è servito contare fino a 10, non è stato necessario. Non mi sono mai pentita di aver scelto loro!»






Un bel giorno, arrivò una barchetta con tre marinai e la fata si tuffò in un goloso universo...


Gli involtini di melanzane di Mariagrazia li trovate qui
Forse può apparire come una frase fatta, ma in alcuni casi è vero che le cose più belle accadono sempre per caso e a metterci lo zampino è sempre lui, l’amore. La storia di Mariagrazia è proprio di quelle che viviamo quotidianamente a pranzo, a cena e a colazione (ah la mia magica colazione!), quando ci complimentiamo con i piatti che cucina la nostra mamma. Anche un semplice panino al prosciutto, le mamme sanno renderlo unico. È così che, un bel giorno, Mariagrazia vede arrivare da lontano una barchetta a forma di smartphone, con sopra tre marinai speciali: le sue figlie, che l’hanno invitata a tuffarsi nel mare del web. Bracciata dopo bracciata, Mariagrazia è riuscita a conquistare instagram con il suo goloso universo. 
È andata più o meno così:

«Ad un certo punto, qualche anno fa, le mie figlie hanno iniziato ad insistere che aprissi una pagina Instagram e che pubblicassi semplicemente i piatti che preparavo quotidianamente. Non ti nego che, proprio perché non mi sento mai all'altezza, non ci avrei scommesso un soldo bucato! Però Instagram mi piaceva, mi piaceva proprio tanto. Sono iniziati i like, poi i followers, poi le condivisioni, le amicizie virtuali, le richieste di collaborazioni...non ci credo ancora adesso, non me lo so spiegare!».


Siamo in un mondo distopico. Il progresso c’è, ma Internet no. Come condivide la sua creatività una fata coraggiosa?


Ciambella salata all'acqua. (che fame!!)

Il sociologo Marshall McLuhan parlava delle nuove tecnologie come un’estensione del nostro corpo. In effetti, anche Internet lo è ed è quasi impensabile immaginare la nostra vita senza. Pensateci, fino a qualche anno fa, più o meno, ancora riuscivamo vivere la nostra vita off line senza l’irrefrenabile istinto di condividere qualunque attimo on line o, per essere più romantici, di trasmettere il nostro messaggio. Se non ci fosse Internet, se i social network non fossero mai esistiti, come incanalerebbe le sue passioni la fata coraggiosa Mariagrazia Cericola? 

«Se non ci fosse il web io scriverei...e disegnerei...e creerei...e giocherei...e oserei. Mi piace creare e stupirmi del risultato (ho ricamato il corredino alle mie bambine, ho realizzato i loro costumi per carnevale, ho disegnato cuscini per la cameretta, ho realizzato centrini all' uncinetto, ho decorato piatti decoupage, ho scritto poesie) un po' come quando preparo un impasto e mi stupisco che lieviti!»


Like e cuoricini a caduta libera...
Ciambella tonno e melenzane (gnam!)


Quando vedo i like su instagram e su altri social network, penso a  Caduta libera, un episodio della serie tv Black Mirror dove la reputazione nella vita reale viene misurata dal numero dei like di quella virtuale, fino a diventare un’ossessione. Per questo ho chiesto alla nostra fata coraggiosa un’opinione a riguardo:


«Non nego che rimango un pochino delusa quando un post riceve pochi like, ma non mi faccio troppe domande: questa sono io, non sempre posso piacere, non posso piacere a tutti. Sicuramente rimango sempre me stessa, non sono di natura capace di mentire o di fingere. Anche sul lavoro sono fatta così. Lavoro in un ufficio postale e cerco sempre di consigliare ai clienti il prodotto giusto alle loro esigenze, e se una cosa non mi convince, non gliela propongo».


Come fa una food blogger a fare i conti con le calorie?
Tiramisù alle fragole



 L’estate si avvicina e tutti corrono ai ripari per arrivare preparati alla prova costume. Come fa una food blogger a fare i conti con le calorie di fronte alla miriade di piatti e dolci che prepara e posta ogni giorno? Mariagrazia mi ha dato a sua risposta magica:


«Tutto quello che pubblico è ciò che realmente cucino per la mia famiglia, non preparo i piatti solo per fotografarli o per pubblicarli sul blog. Li preparo, li fotografo e li mangio! Cerco di utilizzare sempre prodotti di stagione e non esagero mai con grassi e condimenti. La mia è una cucina semplice!»

Da una famiglia in blue jeans a una famiglia total pink: maschi vs femmine 


Io sono innamorata della sensibilità di alcuni uomini. Credo che siano degli adorabili teneri bambinoni
Mariagrazia e le sue figlie :)
che, spesso, si emozionano molto più di noi donne. Il punto è che noi del sesso rosa abbiamo una forza d’animo maggiore e siamo pronte a rialzarci e a metterci in gioco come solo una vera leonessa sa fare.  A tal proposito, ho chiesto alla nostra nuova fata coraggiosa:

Che cosa ne pensi delle donne che si costruiscono da sole e da zero? Trovi qualche differenza rispetto agli uomini?

 «Sono la mamma di 4 femmine...sono di parte! Non sono femminista né amo fare paragoni tra maschi e femmine! Sono del parere che ciascuno di noi vale tanto...il massimo rispetto per chiunque riesce a realizzarsi, nella vita come nel lavoro, con impegno e tenacia, indipendentemente dal sesso».



Quattro pantaloni, quattro magliette, uno o due vestitini, un solo paio di scarpe e la valigia è
Sbriciolata ripiena di nutella
fatta…


Il mio sogno è vivere scrivendo racconti. Anche se in segreto senza mai lasciare un commento ai post (fatelo, vi prometto che non vi farò nessun incantesimo), voi che mi seguite da un po’ sapete che amo viaggiare e ambientare le mie storie in posti affascinanti e incantevoli e, quando non posso partire fisicamente, mi accontento di viaggi mentali in luoghi da sogno. A questo proposito, vi chiedo se siete curiosi di leggere un nuovo racconto o se state ancora leggendo le storie di Samantha Rubieno,Miracolosamente Pia e le altre che trovate nel blog; mentre ci riflettete, condivido con voi il pensiero di Mariagrazia Cericola sui viaggi…

«Viaggiare è sempre stato il mio sogno: partire per visitare posti nuovi, per scoprire nuove culture, per assaggiare piatti tipici, per conoscere altra gente! Purtroppo non ho potuto viaggiare tanto e questo mi dispiace moltissimo...succede sempre qualcosa che fa saltare ogni progetto».


Cara Mariagrazia, che cos'è per te una fata coraggiosa?


C’è un singolare scintillio che intravedo nelle fate coraggiose che scelgo di intervistare.  Tra migliaia
Un risotto perfetto! 
di 
post e di spazi virtuali, le riconosco tra mille per la forza d’animo, per la genuinità e per quel qualcosa di misterioso che le rende uniche. Secondo Mariagrazia Cericola:


«Una fata coraggiosa è una persona che si è saputa inventare e si è fatta conoscere per quella che è realmente: una persona semplice, umile, di poche preteste, che dà ed esige rispetto, che sa trasmettere le proprie passioni, che non si sente tale. Se io fossi una fatina dai poteri magici farei in modo da realizzare le aspirazioni delle mie ragazze facendole però rimanere con i piedi ben saldi per terra, ancorate ai valori che con mio marito ho cercato di trasmettere!»



More than words 


Oggi si parla di story wars, ovvero guerre di storie digitali. Vince quella più
Lasagna agli asparagi
emozionante, 
più coinvolgente e, soprattutto, più vera. Credo che oggi, influencer o non influencer, blogger o non blogger, on line vince chi condivide la trasparenza e la sincerità, proprio come fa la nostra fata coraggiosa che, con i suoi piatti speciali, ci apre le porte della sua cucina per condividere il suo messaggio:



«più delle parole contano i fatti, anzi i piatti, semplici e genuini, realizzati con prodotti di stagione, facili da preparare e alla portata di tutti. Non sono una cuoca, non sono una chef, non sono una pasticciera...secondo me è proprio questo il messaggio che arriva forte e chiaro a chi visita il mio profilo ed è esattamente quello che voglio trasmettere a chi guarda le mie foto: se ci sono riuscita io lo può fare davvero chiunque, senza tanti sforzi!».

È con le parole che vi lascio, quelle di More than words degli extreme, la canzone che Mariagrazia dedica al suo mondo virtuale.





Google+ Badge