Il sottile filo dell'apparenza

Passa ai contenuti principali

Il sottile filo dell'apparenza

Ci sono battiti del cuore che ci fanno sorridere, altri ci incutono timore, paura... però ci sono anche quei battiti che ci fanno capire i momenti che ci stanno riempendo l'anima perchè stiamo vivendo davvero. Corriamo, saltiamo, commettiamo errori, non importa ma non dimentichiamo mai di vivere se si vuole avere la consapevolezza di conoscerci un po'...perchè in fondo non riusciremo mai a sapere davvero chi siamo, rimmarremo un mistero anche per noi stessi, quindi si al vivere...si al prender coscienza di noi stessi attraverso una casuale pellicola...Si quella pellicola scovata a caso, quella trovata tra vecchie cose, tra i ricordi...prendiamo quella che non avremmo mai visto in compagnia di amici..perchè sarà proprio nella sua bruttezza che scopriremo quelle sottigliezze, quei segreti che l'anima nasconde..quei segreti che in fondo sono nascosti così bene solo perchè li abbiamo proprio davanti a noi...e allora si... giochiamo con la realtà rappresentata per rappresentare la nostra...Questo scriveva Fred, cercando di ripercorrere i lunghi anni della sua carriera. Era la prima volta che si guardava indietro. Faceva uno strano effetto vedere giovani reclute del cinema emozionarsi per premi, competizioni che oramai per lui erano delle briciole di pane su una tavola imbandita. Era emozionante.Un rumore però attirò la sua attenzione...

Post popolari in questo blog

Le storie negli occhi

Cari naviganti e cari prosumer, ho letto un libro bellissimo intitolato “Le storie negli occhi di Vincenzo Patella con le illustrazioni di Chiara Stella Mauriello. Ho scelto di parlarvene perché la protagonista, Marcì, mi ha letteralmente rubato il cuore con la sua dolcezza e semplicità. Per fare un gioco di parole, Le storie negli occhiè una di quelle storie che si ama al primo colpo, soprattutto quando si è amanti di uno stile delicato e diretto come quello dell’autore del libro. Ho amato Marcì sin dalle prime righe: l’attesa della festa delle cime dei pini per vedere per la prima volta la Dama velata nel castello, che apre le porte una volta l’anno solo ai diciassettenni, e la sensibilità di trovare la meraviglia in ogni piccola cosa sono solo due dei fattori che hanno conquistato la mia lettura. Marcì coinvolge ecattura pagina dopo pagina attraverso la sua singolare passione: tracciare storie sulle pareti della sua stanza, segno di una fanciullezza che non dovrebbe mai svanire, nep…

I libri da regalare a Natale con un click sono un'ottima scelta

Cari naviganti e cari prosumer,  sapete perché i libri da regalare a Natale con un click sono un'ottima scelta? Ci sono tante risposte, tutte riassumibili nella vita infinita che hanno i libri. Una buona percentuale di persone dichiara di attribuire ai libri il potere che ad oggi ancora nessuno possiede: il controllo del tempo. La tecnologia elettronica e informatica sono le bacchette magiche dei nostri tempi e, attraverso le continue scoperte e invenzioni, parte del potere di dominare il tempo ci viene concessa nel poterci anticipare le attività con applicazioni e strumenti che ci permettono di tenere a bada tutti gli appuntamenti e di acquistare i libri a suon di click. Scegliere la miriade di siti e-commerce che il Web ci offre per ordinare i libri da regalare a Natale è un vantaggio enorme. Girovagare per gli scaffali delle grandi e piccole librerie ha un fascino indistinguibile e insostituibile e attraversare la miriade di sezioni divise per tema, annusare l'odore della …

Un libro da regalare a Natale

Cari naviganti e cari prosumer, 
il libro giusto da regalare a Natale è il mio romanzo d'esordio Un punto nel cerchio del tempo. Incredibile che siano già volati tre mesi da quando mi sono decisa ad autopubblicarlo.
Credo di aver compreso in pieno il significato della paura che ostacola il corso delle cose. Se penso a quanto tempo ho lasciato le protagoniste femminili Greta Le Clerc e Vittoria Benincasa chiuse in un freddo hard disk, mi chiedo perché non ho fatto prima la scelta di cui vado fiera.  Si dice che non impariamo solo dagli errori, ma anche dai piccoli progressi che facciamo.  Un punto nel cerchio del tempoè il mio piccolo grande passo verso una lunga serie di libri che ho deciso di pubblicare, di nuovo con self-publishing o con una casa editrice non lo so.  Quello che vi dico è che sarete felici di leggere o di regalare il mio libro perché è un genere di narrativa diverso. Anzi, sapete che nella fase iniziale avevo dei dubbi sul genere di collocazione? Poi, ho riflettuto…