Passa ai contenuti principali

Il baccalà della Befana maritata

Ho passato l'esistenza a ricamare un corredo che ora vedo impolverato sulla testa di uno sconosciuto. Non ho mai avuto ciorta. Se qualcuno di voi non proviene dalla terra di Partenope, può immaginare una giornata di sole durante la quale tutte le femmine più belle cantano mentre stendono il bucato e che, poco dopo, arrivi un temporale. Questa non è ciorta.
La ciorta è quando incontri un viandante che ti dona il suo oro perché la borsa è pesante e il cavallo ha difficoltà a continuare il suo viaggio. Io non ce l'ho mai avuta e l'ho capito quando, in una notte di Luna, qualcuno bussò alla finestra.
Dopo aver ringraziato il cielo per la mia bella Capodimonte, guardai un po' più giù, ma non vidi nessuno. Lo specchio di fronte al mio letto rifletteva i mutandoni bianchi e le calze che avevo ricevuto come buon augurio affinché uno sposo giungesse da me.
Tre rintocchi colpirono un'altra finestra. Attraversai il corridoio dal quale potevo intravedere il ventre della mia Napoli e mi affacciai. Non vidi nessuno. Il cigolio della porta mi fece salire il cuore in gola. Avevo compagnia: un topolino stava sgranocchiando le briciole di torrone che insieme alle mie sorelle avevo fabbricato in onore delle anime dei defunti.
Sul battiscopa c'era un biglietto rosso. Curiosa come ero mi avventai per leggerlo: «esegui quel che è scritto e resta in silenzio. Nelle settimane precedenti ai giorni della merla uno sposo proveniente da terre lontane giungerà da te».

In novanta giorni preparai il corredo più bello del mio quartiere. Nella notte tra il quinto e il sesto giorno di Gennaio, in cucina c'era una padella dove friggeva il baccalà. La tavola era imbandita con un calice di vino, una brocca d'acqua e un piatto vuoto. Seduto, c'era un uomo bruttino ma con un bel sorriso. Mi chiese un tovagliolo per pulirsi la bocca. Per essere ospitale, presi un canovaccio dal mio corredo. L'uomo afferrò la mia mano e si trasformò in uno scheletro. Cercavo marito e invece ora mi tocca friggere il baccalà per l'eternità.

Post popolari in questo blog

5 Libri Horror da leggere nel mese di Ottobre

Cari naviganti e cari prosumer, 
state leggendo questo veloce post perché ottobre è il mese che inaugura la stagione delle vostre serate a base di serie tv. Siete in ottima compagnia! Aggiungo che lo siete ancora di più se avete bisogno di alternare gli appuntamenti con le vostre serie tv preferite alla lettura di un bel libro, che riempie mente, cuore e notti insonni. 
Ottobre è il mese perfetto per dedicarsi ai romanzi di genere horror.  Un po' per la mescolanza di tradizione nostrana e anglosassone, un po' per leggende e misteri, ottobre è il mese in cui iniziano a spuntare come funghi libri e racconti horror, film che hanno fatto la storia del cinema come Un Lupo mannaro americano a Londra, Il cimitero dei morti viventi e Nightmare giusto per citarne alcuni. 
Se cercate idee e suggerimenti per le vostre macabre letture, in questo elenco trovate 5 libri horror da leggere nel mese di ottobre: 
1) Carrie di Stephen King; 
2) Dracula di Bram Stoker; 
3) Frankenstein o il Mode…

5 Motivi per Leggere e Crescere

Cari naviganti e cari prosumer, avete una lunga lista di libri e state scegliendo il vostro preferito per poter leggere almeno dieci minuti al giorno? Siete sulla strada giusta perché leggere significa crescere in tutti i sensi. Ecco cinque valide ragioni che vi spiegano i benefici della lettura.
Il tempo dedicato alla lettura è un tempo occupato produttivamente perché leggere allunga la vita, come ho provato a spiegare in un post di qualche mese fa. In quello che segue, vi offro la mia opinione sul perché leggere equivale a crescere. I libri non sono mai passati di moda, ma grazie a blog e pagine instagram, la libromania sta trovando nuova linfa vitale. Ripetiamo continuamente che i social network a volte sono pericolosi, ma, tra i lati positivi dell'evoluzione digitale, c’è sicuramente la possibilità di scoprire libri belli ma poco noti, di confrontare diverse recensioni e farsi un’idea di ciò che si andrà a leggere prima di passare alla scelta di un titolo piuttosto che un …

7 ragioni che spiegano perché leggere un libro allunga la vita

Cari naviganti e cari prosumer, sapete perché leggere un libro allunga la vita e vi rende felici? Credo si tratti di una domanda fondamentale che ci permette di riflettere su abitudini più o meno sane che influenzano il nostro stile di vita. Sì, proprio così, ho detto “stile di vita”.  Leggere è un’attività che dovrebbe essere raccomandata dagli esperti di salute perché credo sia uno dei segreti per vivere bene. È vero, avete ragione, i ritmi della vita quotidiana tolgono tempo alle attività di svago e mettono perennemente in primo piano solo e soltanto i doveri, ma una soluzione c’è. È sufficiente dedicarsi anche solo ai classici dieci minuti di lettura quotidiana per godere degli enormi benefici prodotti da un buon libro. Del resto, anche Umberto Eco, riferendosi ai vantaggi della lettura, ha parlato di immortalità all'indietro. Mai parole furono più sagge. Esistono tantissimi validi motivi per investire tempo prezioso nella lettura. Qualunque sia il genere che gradite, tuffatevi …

5 curiosità sul libro e sul film "La Storia Infinita"

Cari naviganti e cari prosumer,
credetemi, La Storia Infinita, titolo originale Die unendliche Geschichte e meglio nota con il titoloThe Neverending Story,è davvero il libro dei libri per chi ama questo genere di letture. Voi, io e tanti altri nemmeno ancora eravamo nati né quando è stato pubblicato il libro (1979) né quando è uscito il film, che fece arricciare il naso allo scrittore Michael Ende, ma è una storia che chiunque dovrebbe conoscere e leggere almeno una volta nella vita, a qualsiasi età. Il contenuto che state per leggere è nato pensando alla nostalgia della dolce infanzia passata a sognare, come voi, di trovarmi al posto di Bastiano Baldassare Bucci per salvare Fantasia e l'Infanta Imperatrice. Così, facendo qualche ricerca, ho trovato un simpatico post pubblicato sul blog 80’s Kids e ho pensato di condividere con voi 5 curiosità sulla Storia Infinita;se poi iniziate a canticchiare “The neverending stoooooooooooooooooooryyy” non dite che non vi avevo avvertito. Che cos…